PALAZZO  D'AQUINO



Palazzo a corte, denominato anche "Palazzo Cabialbi" e "Casa Galluppi". Ubicato in via d'Aquino.
Il palazzo, proprietÓ della famiglia d'Aquino, fu anche l'abitazione di Pasquale Galluppi, in ricordo del quale vi Ŕ una lapide apposta in facciata.
Dal portale si accede in un ampio androne a doppio arco con scala laterale coperto da una volta a botte con unghie su cui Ŕ dipinto lo stemma della famiglia d'Aquino.
L'edificio presenta una parte aggiunta su largo Toraldo di Francia.
Muratura intonacata di pietrame, copertura a falde con tegole.
Il palazzo ha subito, nei secoli, numerosi rifacimenti.